I tempi cambiano, la vita corre ad una velocità impressionante e, di conseguenza, le tradizioni subiscono l’effetto di questa forza centrifuga. Anche le buone maniere, le cosiddette etiquette, vengono riscritte dalla rete delle reti diventando delle netiquette.

Il galateo, quel codice che racchiude al suo interno tutte quelle norme sulla buona educazione, viene di tanto in tanto rispolverato per sottolineare come si stiano perdendo certi usi e costumi della società. Uno di questi riguarda proprio il fidanzamento, ovvero il momento in cui il futuro sposo chiedeva al padre della fidanzata il permesso di prenderla in sposa. Solo dopo aver ricevuto il consenso o la benedizione si inginocchiava dinanzi alla sua amata e le mostrava l’anello prezioso.

Proposta di matrimonio: come cambiano le tradizioni

Oggi, questo rito, così come i successivi rituali che ne derivavano, rimane soltanto una teoria. La pratica è totalmente differente. È uno dei segni che i tempi sono davvero cambiati. Quasi un futuro sposo europeo su tre (parliamo del 30% del campione) pensa che non sia importante, o addirittura anacronistico, chiedere il beneplacito per le nozze al padre della futura sposa.

Un terzo delle donne (il 33%), invece, gradirebbe che la tradizione e il galateo venissero presi in considerazione da quello che dovrebbe diventare il compagno di una vita. La percentuale delle sognatrici e delle amanti delle vecchie e buone maniere, insomma, è significativa.

Anche se i modi sono stati travolti o stravolti dai tempi, ci sono sempre delle semplici regole che un fidanzato dovrebbe tenere in considerazione per non rischiare di rovinare un momento importante. Affinché una proposta di matrimonio sia un successo e non un fiasco colossale si deve:
1- Fare in modo che la richiesta di matrimonio sia una sorpresa;
2- Inginocchiarsi. Non è un ordine, né un comando, ma un ottimo consiglio;
3- Chiedere sempre il permesso ai genitori
4- Chiamarsi con il vostro nome di battesimo e non quei nomignoli o vezzeggiativi tanto teneri, quanto ridicoli;
5- Organizzare una festa di fidanzamento, magari nella villa dove celebrerete il matrimonio o il banchetto nuziale.

Le tradizioni possono pure subire lo scorrere inesorabile del tempo, ma le buone maniere, soprattutto nei momenti importanti della vita, dovrebbero rimanere o essere rispolverate.

 

P.S.: Sogni anche tu una location magica per i tuoi eventi? Allora dovresti passare a trovarci! Il Casale Cinquecento, situato alle pendici dei Castelli Romani, rappresenta la location ideale per matrimoni ed eventi, per tutti coloro che vogliono farsi rapire dal fascino di questa dimora storica, rivisitata in chiave moderna.
Scopri di più
Condividi l'articolo: